amore.autostima · anima e corpo · cultura · eventi · Giordano Bruno · Leggere · Riflessioni · scienza · Testimonianze · universo

* 17 Febbraio 1600: al rogo la libera scienza

20140228-221832

«Vola piccolo gabbiano,

vola

sin dove si fondono cielo e mare

e vento e onde cantano e piangono l’accordo della nostalgia,

vola su questa meste quiete,

dove il mare giace silente,

sino a quanto di te la volontà e la speme

sconfiggeranno lo spazio infinito.

Vola piccolo gabbiano,

da colei che più di tutte ho amato

Leggero come un uccello è l’animo mio se presto saremo uniti».

Questi brevi versi e poi Giordano Bruno viene arso sul rogo il 17 febbraio 1600.

“A volte ci assale la paura e dimentichiamo che siamo divini, che possiamo cambiare il corso degli eventi, persino lo Zodiaco.”

“Non so quando, ma so che in tanti siamo venuti in questo secolo per sviluppare
arti e scienze, porre i semi della nuova cultura che fiorirà, inattesa,
improvvisa, proprio quando il potere si illuderà di avere vinto.”

“Verrà un giorno che l’uomo si sveglierà dall’oblio e finalmente comprenderà chi è veramente e a chi ha ceduto le redini della sua esistenza, ad una mente fallace, menzognera, che lo rende e lo tiene schiavo…l’uomo non ha limiti e  quando un giorno se ne renderà conto, sarà libero anche qui, in questo mondo.”

 Leggi anche:  “17 febbraio Giordano Bruno

Intervista a Giuliana Conforto : martedì 17 febbraio 2015, alle ore 22:20, nella trasmissione radio Border Nights che si può ascoltare sul sito www.webradionetwork.eu <http://www.webradionetwork.eu/oppure anche su www.newliferadio.it <http://www.webradionetwork.eu>
 Chi non potesse ascoltarla la sera di martedì potrà poi collegarsi alla pagina in cui sono caricate tutte le puntate della radio http://www.spreaker.com/user/bordernights