ambiente · amore.autostima · bambini · buone notizie · Comunicazione · Fantasia · Natale · Pace · pensare positivo · stare bene · Testimonianze · usanze

* La buona notizia del venerdì: Hai ricevuto regali che non ti piacciono o non ti servono? Niente paura . Ora c’è il Regifting! E puoi sempre donare a chi non ne ha !

 

 

Il primo passo non è il riciclo ma il dono !

Il primo passo non è il riciclo, ma il dono. Gratuito, senza contropartite, a beneficio di chi non ha la stessa nostra fortuna di dare e ricevere doni durante le vacanze di Natale, e non solo. Ma in ogni caso, guai a sprecare i regali di Natale, che spesso finiscono in qualche cassetto e tra i tanti oggetti che abbiamo e non utilizziamo: in America è stato calcolato, per esempio, che sotto l’albero, ogni anno, riceviamo e diamo 35 miliardi di dollari di regali sgraditi. E dunque a fortissimo rischio spreco.

Secondo una ricerca realizzata da Coldiretti/Ixe, quasi un italiano su quattro ricicla i regali di Natale indesiderati. La maggioranza li regala a parenti ed amici ai quali possono tornare utili. Una buona percentuale, circa il 30 per cento, li riporta nel punto vendita in cui sono stati acquistati per effettuare un cambio o richiedere un buono mentre il 29 per cento degli italiani li rivende su Internet. Un ottimo modo quest’ultimo, per trasformare i regali non graditi in una fonte di guadagno e un’ottima occasione per i compratori, per accaparrarsi articoli nuovi a prezzi decisamente interessanti.

Una moda e un fenomeno, il Regifting, in forte crescita nel nostro Paese e una tendenza accelerata dalla sempre maggiore diffusione di smartphone e tablet grazie ai quali è possibile mostrare il prodotto da rivendere ad un numero molto ampio di persone. Senza contare la possibilità di esporre l’oggetto sui portali specializzati in specifici prodotti o servizi, affinando ancora di più la ricerca dei potenziali acquirenti.

Ecco allora tanti consigli utili per combattere l’affanno dei regali sgraditi (o sbagliati):

  1. Innanzitutto, quando scartate i regali, evitate di rovinare la confezione originale e richiudetela con cura in modo da non avere problemi al momento di un eventuale cambio presso il punto vendita in cui il prodotto è stato acquistato.
  2. Se decidete di regalare il dono ricevuto ad un amico o parente che potrebbe apprezzarlo o ritenerlo particolarmente utile, ricordate almeno di sostituire la carta regalo ed eliminare il bigliettino di auguri. E per evitare figuracce, assicuratevi che il destinatario del regalo riciclato non conosca chi vi ha donato l’oggetto indesiderato.
  3. Se decidete di conservare il dono e rimandare il riciclo all’anno successivo, non dimenticate di attaccare al regalo un post-it con su indicato il nome di chi ve l’ha fatto: eviterete così il tragicomico “riciclo al mittente”.
  4. Se si tratta di un prodotto con scadenza, controllate bene la data prima di riciclarlo.
  5. E siccome non sarete i soli da aver ricevuto un regalo sgradito: che ne dite di organizzare una divertente serata in compagnia degli amici in cui scambiarsi i regali desiderati?
  6. Ricordate che sui social sono tanti i gruppi e le pagine attraverso le quali scambiare o donare gli oggetti e i regali non graditi. Noi vi suggeriamo: Io regalo e Te lo regalo se vieni a prenderlo.
  7. Non dimenticate la possibilità di donare il regalo in beneficenza: potrete fare felice chi ne ha più bisogno.
  8. Infine, non sottovalutate il riciclo creativo: come abbiamo visto più volte, basta veramente poco per dare nuova vita agli oggetti che non utilizziamo. Ad esempio, con un pizzico di fantasia, quel maglione che non vi piace può trasformarsi in un caldo cappello invernale o in un originale copritazza fai da te.

In alternativa, ecco alcuni consigli utili per rivendere i regali di Natale su internet:

  • Prima di pubblicare il vostro annuncio, fate una ricerca per controllare i prezzi di vendita degli oggetti simili al vostro.
  • Descrivete l’oggetto che state mettendo in vendita in maniera accurata: specificate il brand e indicate i dettagli del prodotto, dal colore alle dimensioni fino alle caratteristiche tecniche se si tratta di un prodotto tecnologico.
  • Al testo di presentazione del prodotto, associate immagini chiare, specificando bene che si tratta di un oggetto nuovo e mai utilizzato.
  • Se possibile, offrite la possibilità di scegliere tra diverse modalità di pagamento.
  • Assicuratevi che il prodotto sia ben confezionato prima di procedere con la spedizione e, una volta conclusa la trattativa, non fate aspettare molto l’acquirente.

Fonte: nonsprecare.it

armonia · bambini · buone notizie · Comunicazione · donne · eventi · Fantasia · felicità · futuro · Pace · pensare positivo · stagioni · stare bene · Testimonianze

* La buona notizia del venerdì: Arriva il “giocattolo sospeso”

giocattolo_sospeso

Natale solidale a Napoli: arriva il “giocattolo sospeso”

 

Nella lista dei regali da fare questo Natale aggiungine uno in più ma “anonimo”:  l’iniziativa solidale promossa dal Comune di Napoli permette di lasciare un dono già pagato per un bambino bisognoso

Dopo il celebre “caffè sospeso” (usanza partenopea di pagare un caffè a un futuro avventore bisognoso del bar) per Natale a Napoli arriva anche il “giocattolo sospeso”. Il principio è lo stesso: compra un giocattolo e lasciane pagato uno per un bambino bisognoso.

L’iniziativa solidale di Natale è stata promossa dagli assessorati ai Giovani e alle pari opportunità del Comune di Napoli. Il progetto permette a tutti i bambini, anche quelli meno fortunati, di ricevere un dono da Babbo Natale.

Chiunque voglia lasciare un giocattolo sospeso può recarsi nei negozi che hanno aderito all’iniziativa. All’atto della donazione verrà rilasciato uno scontrino gift e il donatore verrà aggiunto al registro dei “benefattori”. Il ritiro del giocattolo è ancora più semplice: basta esibire al negoziante un documento d’identità valido. 

Padrini dell’iniziativa sono i due attori Adriano Pantaleo e Francesco Di Leva.
Per maggiori informazioni basta consultare il sito del Comune di Napoli

930

I negozi che hanno aderito all’iniziativa sono i seguenti:
Junior Giocattoli, via Pisciscelli 25
Casa mia, via Cilea 115
Natullo toys , via Nazionale 52
Natullo toys, Corso Garibaldi 301
Natullo toys, via A. Ranieri 51
Leonetti, via Toledo 350
Leonetti, via Crispi 82
La Girandola giocattoli, via Toledo 400
La Girandola giocattoli, via E.Nicolardi 158-162
Gerardi e Fortura, viale Kennedy 119
Baby bendrew, via Kerbaker 100/102
L’Etoile, via Stella 140
Arcobaleno toys, Viale Colli Aminei 72
Arcobalocchi. Via Pasquale del Torto 45

gettyimages-459265767

 

Anche Marcianise aderisce all’iniziativa “Giocattolo Sospesoe cioè una sorta di regalo “in più” pagato da chi può permetterselo e destinato ai bambini meno fortunati che, altrimenti, rischierebbero di passare le feste senza alcun dono sotto l’albero.

È l’idea promossa dall’Assessorato alla Integrazione Socio-Sanitaria del Comune di Marcianise, retto da Antonietta Paolella, per permettere a tutti i bambini di vivere la magia del Natale. Chiunque lo voglia può, come si fa tradizionalmente con il tradizionale rito partenopeo del “caffè sospeso”, acquistare un gioco da lasciare nei negozi che aderiscono all’iniziativa e permettere a chi ne ha bisogno di ritirarlo.

L’idea è nobile e semplice, tant’è vero che prende le mosse da una tradizione che, a Napoli, ha radici molto antiche: quella del caffè sospeso, in cui, in un bar, un cliente lascia un caffè pagato ad un avventore che non può permetterselo. Partendo da questo concetto, il Comune di Marcianise ha adottato la stessa  iniziativa promossa dal Comune di Napoli. Si entra in un negozio aderente all’iniziativa, si acquista un giocattolo e lo si dona ad un bambino meno fortunato, così che anche lui possa godersi l’atmosfera e la gioia del Natale. L’iniziativa di solidarietà terminerà il 5 gennaio 2017. Nei prossimi giorni sarà resa nota la lista dei negozi che aderiscono all’iniziativa.

http://d.repubblica.it/attualita/2016/12/15/news/giocattolo_sospeso_napoli_bambini_bisognosi_natale-3350669/?ref=fbpr&ch_id=sfbk&src_id=0001&g_id=1&atier_id=00&ktgt=sfbk0001100

http://www.marcianise.info/2016/12/anche-a-marcianise-lanciata-liniziativa-di-solidarieta-giocattolo-sospeso/